LogoLogo

Comune di Mantova, Provincia di Mantova, Lombardia

Città antica e capoluogo provinciale, diede i natali al poeta latino Publio Virgilius Maro (Mantova me genuit), e fu utilizzata da Shakespeare per alcune scene del dramma "Romeo and Juliet".
Provincia di Mantova

Il territorio comunale è circondato su tre lati da laghi artificiali formati dalle acque del fiume Mincio, proveniente dal Lago di Garda, chiamati Lago Superiore, di Mezzo e Inferiore. Un quarto lago creato nel Medio Evo per la difesa della cittÓ, il lago Paiolo, Ŕ in stato dei secca dalla fine del XVIII secolo.

Mappa di Mantova

Le Regioni Italiane

Follow us on Facebook:

Strutture ricettive in Mantova

Luoghi d'interesse

  • Musei nella città di Mantova
  • La città è ricchissima di tesori architettonici, quali il Palazzo del Tè (1525-1535), Il Duomo, il Palazzo Ducale, la Magna Domus, il Palazzo del Capitano, il Palazzo Vescovile, il Palazzo degli Uberti, il Castello di San Giorgio, il Palazzo Castiglioni (o Palazzo Bonacolsi), la Torre della Gabbia, e il Palazzo del Podestà

La storia

Fondata intorno al 2000 a.C. sulle rive del fiume Mincio, una sorta di isola tra le sue acque, fu nel VI secolo a.C. villaggio etrusco. Il nome infatti deriva da Mantus, divinità etrusca dell'Ade. Conquistata dai Romani durante le guerre puniche, alla caduta dell'Impero Romano fu invasa da Goti, Bizantini, Longobardi e Franchi, e poi fu feudo di Canossa, il cui ultimo sovrano fu la contessa Matilde di Canossa, che secondo la tradizione ordinò la costruzione della Rotonda di San Lorenzo.

Nel 1198 Alberto Pitentino ottimizzò il corso del Mincio, creando il quarto lago. Nei secoli successivi Mantova fu governata da diverse famiglie, quali i Bonacolsi e i Corradi di Gonzaga, che ne furono i signori dal 1328 al 1708, allorché venne occupata dall'Austria. Nel Settecento vi furono istituite accademie di studio, quali la Reale Accademia delle Scienze, Lettere e Arti e il Teatro Scientifico. Alla fine del secolo XVIII la cittÓ pass˛ sotto il dominio di Napoleone, poi tornò sotto l'Austria per essere infine nel 1859 incorporata nell'Italia unificata sotto la monarchia sabauda.

In breve

Area: 64 km² -- Altitudine: 20 m s.l.m. -- Popolazione: circa 48mila abitanti -- Densità: 740 abitanti per km² -- Codice Avviamento Postale: 46100 -- Prefisso telefonico: 0375 -- Coordinate: 45°10"N - 10°48"E -- Santo Patrono: Sant'Anselmo celebrato il 18 marzo -- Frazioni e Località: Castelletto Borgo, Cittadella, Formigosa, Frassino, Gambarara, Lunetta, Virgiliana

Link suggeriti